Caldaia a condensazione


La caldaia a condensazione rappresenta la tecnologia più avanzata attualmente disponibile sul mercato delle caldaie.

Ecco il funzionamento della caldaia: all’ interno delle caldaie a condensazione i fumi, appunto, condensano, e si raffreddano scambiando il loro calore; il raffreddamento dei fumi è tale che il vapore acqueo contenuto in essi si trasforma allo stato liquido, in acqua, cioè condensa. Per questo motivo si definiscono caldaie a condensazione.


Queste caldaie hanno un rendimento più alto, tale tecnologia permette infatti uno sfruttamento migliore del combustibile, grazie al recupero di energia che altrimenti verrebbe dissipata nell’ambiente attraverso il camino.
Naturale conseguenza di questa tecnologia è il minor consumo di combustibile rispetto ad una caldaia tradizionale: grazie alla condensazione è possibile recuperare fino al 16-17% di energia.


Le caldaie a condensazione sono appositamente studiate per sfruttare la condensazione, utilizzando tecniche costruttive e materiali appositi; sono inoltre generalmente studiate per erogare la potenza in funzione del reale fabbisogno termico, ottimizzando ancor di più la resa dell’impianto termico.

La gamma di caldaie a condensazione presenti sul mercato comprende versioni per solo riscaldamento ambiente o combinate, con produzione istantanea d’acqua calda oppure con un accumulo, modelli predisposti per l’installazione da esterno in luogo parzialmente protetto o da incasso in apposito telaio.